"Faber Nostrum" il tributo indie a De André "suona" per le strade della città

In via San Vincenzo sono comparsi codici di Spotify che consentono di connettersi direttamente alle tracce del disco

Un codice Spotify in via San Vincenzo

Ci sono gli Ex-Otago e i Ministri, The Zen Circus e Colapesce. Tutta la nuova scena indie italiana unita per dare vita a un progetto in onore di Fabrizio De André.

Lo scorso 26 aprile è uscito l'album "Faber Nostrum", vero e proprio tributo al cantautore genovese scompaso vent'anni fa e per strada sono comparsi i codici di Spotify per connettersi direttamente, con uno smarphone, alle tracce dell'album.

Il progetto, coordinato da Massimo Bonelli di iCompany e condiviso dalla Fondazione Fabrizio De André Onlus, si concretizza in una raccolta di cover suonate da alcuni degli esponenti della scena cantautoriale intaliana contemporanea, tra cui i genovesi Ex-Otago che cantano "Amore che vieni, amore che vai".

Per promuovere l'uscita dell'album in città sono comparsi anche i codici di Spotify stampati sull'asfalto per ascoltare le interpretazioni degli artisti proprio lungo le strade conosciute e raccontate da Fabrizio De André nei suoi testi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Schianto mortale a Pra', lutto per la scomparsa di Luca

  • Coronavirus, altri casi in Liguria: sono 16 in totale

  • Curiosità sui quartieri di Genova: perché Quarto e Quinto si chiamano così?

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

Torna su
GenovaToday è in caricamento