Esplosione alla Foce, morto il pensionato rimasto ferito

Non ce l'ha fatta Giovanni Paggini, l'uomo che durante il tremendo scoppio dello scorso venerdì ha riportato gravissime ustioni su tutto il corpo

Non ce l’ha fatta Giovanni Paggini, l’uomo di che lo scorso 9 gennaio è rimasto ferito durante un’esplosione in un appartamento di via Casaregis, nel quartiere genovese della Foce.

Il pensionato è deceduto in seguito alle gravi ustioni riportate su oltre il 70% del corpo. In seguito allo scoppio, dovuto a una fuga di gas in cucina, era stato ricoverato d’urgenza al Villa Scassi di Sampierdarena, dove era stato trasferito nel reparto Grandi Ustionati.

Il tremendo boato si è sentito intorno alle 17.30 di venerdì 9 gennaio, in un palazzo all’incrocio tra via Casaregis e via Pareto. Nel pomeriggio i tecnici Iren e i vigili del fuoco erano già intervenuti in seguito a una segnalazione su un forte odore di gas, invano: durante i controlli a opera dell’azienda si è verificata l’esplosione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Schianto mortale a Pra', lutto per la scomparsa di Luca

  • Coronavirus, altri casi in Liguria: sono 16 in totale

  • Curiosità sui quartieri di Genova: perché Quarto e Quinto si chiamano così?

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

Torna su
GenovaToday è in caricamento