Controlli a tappeto in metropolitana, identificate 62 persone

Un giovane è stato arrestato perché colpito da divieto di rientro in Italia fino al 2022. Denunciata una donna che ha dichiarato false generalità dopo essere stata trovata senza biglietto

Nel corso della mattinata di mercoledì 29 agosto 2018 il commissariato Centro ha coordinato l'attività di controllo presso la stazione metropolitana di piazza De Ferrari, avvalendosi dell'unità cinofila della Guardia di finanza e di personale Amt.

Tra le 62 persone identificate, un cittadino privo di documenti che ha dichiarato di essere un algerino di 19 anni; gli accertamenti condotti hanno evidenziato come il giovane, privo di permesso di soggiorno e senza fissa dimora, con l'alias di 20enne tunisino, fosse stato rimpatriato nel gennaio dello scorso anno, con divieto di rientrare in Italia fino al 2022. Per tale motivo, avendo violato la normativa sull'immigrazione, è stato tratto in arresto. Fissata per questa mattina la direttissima.

Nel corso del servizio è stata anche denunciata a piede libero una genovese di 42 anni, che, priva del titolo di viaggio, ha dichiarato false generalità, mentre un 22enne italiano, trovato in possesso di sostanza stupefacente per uso personale, è stato sanzionato.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Coronavirus, altri casi in Liguria: sono 16 in totale

Torna su
GenovaToday è in caricamento