Schiacciato da un muletto in fabbrica, muore 22enne di Busalla

Davide Olivieri, dipendente della Sli di Vignole Borbera, è rimasto coinvolto in un incidente nel pomeriggio di mercoledì. La morte è sopraggiunta durante l'intervento chirurgico

Davide Olivieri in una foto postata su Facebook

Non ce l’ha fatta Davide Olivieri, l’operaio 22enne di Busalla che mercoledì è rimasto schiacciato da un muretto nella ditta Sli ( Società Internazionale Lubrificanti) di Vignole Borbera, nell’alessandrino.

L’incidente era avvenuto nel pomeriggio all’interno dello stabilimento: il mezzo si era rovesciato e Olivieri era rimasto bloccato sotto la sua mole, riportando gravi lesioni al torace e alle gambe. 

Il giovane era stato immediatamente soccorso dai colleghi e affidato al personale del 118 per il trasporto in elicottero all’ospedale di Alessandria. Una volta arrivato è stato subito portato in sala operatoria, ma nel corso dell’intervento chirurgico sarebbero subentrate complicanze: a nulla sono valsi gli sforzi dei medici di salvarlo.

Resta da chiarire ora l'esatta dinamica dell'incidente, su cui stanno indagando lo Spresal e i carabinieri. Stando alle prime ricostruzioni, Davide stava manovrando il muletto quando ha urtato un muro e il mezzo si è ribaltato, schiacciandolo. La fabbrica oggi è rimasta chiusa per lutto, e l'intera Busalla si è stretta intorno ai familiari del giovane operaio, ennesima vittima di un incidente sul lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'azienda: «Aperta un'indagine interna»

La Sli, intanto, ha diffuso una nota in cui, dopo avere dichiarato la chiusura per lutto e avere espresso solidarietà alla famiglia, spiega che «l'azienda ha aperto un’indagine interna e si è messa da subito a completa disposizione delle autorità perché sia fatta piena luce sulla dinamica dell’incidente. Il giovane operaio - prosegue Sli - era in possesso di patentino in corso di validità per la conduzione di carrelli industriali, rilasciato il giorno 17 luglio 2017 da Anfos (Associazione Nazionale Sicurezza sul Lavoro). Ha frequentato e superato tutti i corsi di formazione sulla sicurezza organizzati dall’azienda. Tutti i muletti in servizio presso Sli sono sottoposti a manutenzione trimestrale come prevede la normativa in materia: il carrello condotto dal giovane operaio aveva superato positivamente i controlli lo scorso 4 aprile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Bimba rimane chiusa in auto. Genitori: «È nuova, non sappiamo aprirla»

  • Marijuana per tutti i gusti, giovane in manette a Sestri

  • Trovato senza vita Andrea Calabrese, era scomparso da una settimana

  • Malore in strada, muore 70enne

Torna su
GenovaToday è in caricamento