Barche senza immatricolazione ormeggiate in Darsena, rimosse

Le imbarcazioni sequestrate, in assenza di reclamo dei beni entro 30 giorni, verranno confiscate e avviate alla demolizione

Questa mattina gli agenti del reparto Giudiziaria della Polizia locale genovese sono intervenuti all'interno della Darsena, dove cinque imbarcazioni erano ormeggiate abusivamente nello specchio acqueo di proprietà del Comune di Genova.

I natanti, tutti sprovvisti di immatricolazione, sono stati sequestrati; l'elenco con la loro descrizione è stato pubblicato sull'Albo Pretorio del Comune di Genova e sul sito della Polizia Locale.

L'assessore alla sicurezza Stefano Garassino ha sottolineato che «l'operazione di questa mattina in Darsena evidenzia l'impegno contro il degrado e l'abusivismo in città, verso cui l'attenzione rimane alta anche se l'impegno della Polizia locale è aumentato in modo esponenziale dopo il crollo del ponte Morandi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le imbarcazioni sequestrate, al termine dei 30 giorni successivi alla pubblicazione, in assenza di reclamo dei beni verranno confiscate e avviate alla demolizione, come previsto dalla legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus: la curva rallenta, ma i contagiati sono oltre 2.000 e i morti 254

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Genova, tutte le attività commerciali che sono aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus, 51 morti in un giorno. I casi positivi sono 2.329

  • Coronavirus, l'intuizione al Villa Scassi: apparecchiature da sub per testare l'efficacia dei ventilatori

Torna su
GenovaToday è in caricamento