Ccs onlus: assolto ex presidente Oppedisano

Stesso verdetto per Enrico Crespi. Condanne per Simone Castellini e Patricia Cavagnis. Gli imputati erano accusati di essersi intascati i fondi per le adozioni a distanza

I giudici del tribunale di Genova hanno deciso per l'assoluzione di Corrado Oppedisano, ex presidente della onlus Ccs, accusato di associazione per delinquere finalizzata all'appropriazione indebita nell'ambito dell'inchiesta sui presunti dirottamenti su conti privati di parte dei fondi per adozioni a distanza di bambini africani e altre opere benefiche umanitarie condotta dal pm Francesco Pinto.

Stesso verdetto anche per Enrico Crespi, ex responsabile della stessa associazione in Nepal. Condannati invece Simone Castellini, ex segretario generale della Ccs (un anno 10 mesi e 800 euro di multa) e Patricia Cavagnis, ex responsabile Ccs per il Mozambico (un anno e 400 euro). Ad entrambi è stata concessa la sospensione della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

  • Boato nella notte, paura a Campomorone

  • Investita da uno scooter, è in fin di vita. Pd: «Strisce sbiadite»

Torna su
GenovaToday è in caricamento