Corvetto, i muri dei sottopassi tornano bianchi: spariscono degrado e murales

I muri dei sottopassi di piazza Corvetto, un tempo ricoperti dagli splendidi murales degli studenti del liceo artistico Paul Klee, ma da anni deturpati e coperti di scritte e "graffiti", sono tornati bianchi

Foto di Giorgio Bertuccio

I muri dei sottopassi di piazza Corvetto, un tempo ricoperti dagli splendidi murales realizzati dagli studenti del liceo artistico Paul Klee, ma da anni deturpati e coperti di scritte e "graffiti", sono tornati bianchi grazie ai lavori effettuati nelle ultime settimane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sui social si è aperto il dibattito dei genovesi, tra coloro che sperano che i muri rimangano candidi e privi di disegni e coloro che, invece, avevano apprezzato l'idea di affidarli agli artisti in erba di Genova. Un'idea che risale a metà anni '90 quando vennero effettuati i primi disegni da parte degli studenti guidati dal professor Franco Buffarello e che proseguì per circa 15 anni, colorando una quindicina di sottopassi genovesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Tragico schianto in via Merano, muore scooterista

  • Malore fatale in strada, tragedia a Santa Margherita Ligure

  • Meteo: la perturbazione cambia traiettoria, modificati gli orari dell'allerta

  • Ritrovato dopo otto anni un giovane scomparso da Roma

  • A settembre su Sky la serie con Paola Cortellesi, ambientata a Genova

Torna su
GenovaToday è in caricamento