Coronavirus, "evade" dalla quarantena per andare in farmacia

La donna, sostenendo di non essere riuscita a contattare la Asl e i numeri di emergenza e di avere bisogno di una mascherina per un parente, è uscita: intercettata dagli agenti della locale è stata denunciata

Una donna in quarantena in Valpolcevera, a Certosa, è stata denunciata dagli agenti della Polizia Locale per essere uscita dalla propria abitazione, per andare in farmacia. 

La donna, sostenendo di non essere riuscita a contattare la Asl e i numeri di emergenza e di avere bisogno di una mascherina per un parente, è uscita e si è diretta in una farmacia della zona. Sono intervenuti gli uomini del V Distretto di polizia locale che hanno ricostruito i suoi movimenti, escludendo che fosse venuta in contatto con altre persone sia per strada sia in farmacia.

Dopo aver provveduto a fornire alla donna una mascherina di quelle in dotazione, gli agenti l'hanno segnalata all'Autorità Giudiziaria per non aver rispettato il Decreto del Presidente del Consiglio emanato per limitare la diffusione del contagio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

  • Coronavirus, lo studio: «Ecco quando dovrebbe azzerarsi il contagio»

  • Coronavirus e affitto: cosa succede per inquilino e proprietario

Torna su
GenovaToday è in caricamento