Cornigliano e la stazione: anni di disservizi e problemi

Tour di Genova Today nella stazione ferroviaria di Cornigliano. Non ci sono biglietterie, obliteratrici entrambe rotte, niente sale d'attesa e sicurezza che lascia a desiderare

Genova - Treni e stazioni ferroviarie sono da sempre uno dei talloni d'Achille di Genova in materia di disservizi e lavori mai ultimati. Ma, come in tutte le cose, in una città grande come il capoluogo ligure, ci sono molte disparità.

A tal proposito abbiamo ricevuto molte segnalazioni sullo stato di degrado della stazione ferroviaria di Genova Cornigliano e abbiamo deciso di farci un giro per confermare o meno le lamentele dei nostri lettori. Ebbene, quello che abbiamo trovato è forse ancora peggio rispetto a quello segnalatoci.

Da fuori la stazione inganna, un edificio ristrutturato che a prima vista dà l'idea di essere tra i più nuovi della città, ma basta entrare dentro per capire che come sempre fermarsi alle apparenze è un errore.

Primo problema: in tempi in cui le multe fioccano che è un piacere, nella stazione di Cornigliano non solo non ci sono biglietterie, (problema storico del quartiere, visto che sarà venti anni, o forse di più, che all'interno della stazione non è possibile comprare alcun tipo di biglietto) ma le due obliteratrici presenti non sono funzionanti. Una, vecchissima, ha tutt'altro che l'aspetto di un qualcosa di aggiustabile, l'altra, la classica obliteratrice gialla (in tempi in cui a Genova Principe sono state poste le ultra tecnlogiche obliteratrici nuove di pacca di Trenitalia) da tempo è fuori servizio. Ergo, a Cornigliano non è possibile timbrare il biglietto, e magari nelle ore affollate vi immaginate la coda dal controllore per farsi convalidare a penna il biglietto?

Problema orari: in parte questo è stato risolto. Apponendo se non altro la tabella delle partenze nella bacheca della stazione. Arrivi non presenti, ma possono essere dedotti dalle partenze. Dato curioso che ci racconta un lettore, fino a qualche mese fa il monitor che indicava i treni in arrivo era stato messo in modo che quando splendeva il sole era impossibile leggere il video. Per fortuna adesso questo problema è stato risolto, spostando leggermente il monitor di qualche centimetro.

Sale d'attesa: a Cornigliano non sono mai esistite. E' presente qualche panca, casa spesso di senzatetto. Per il resto ci sono alcune stanze blindate da ormai quattro o cinque anni, dove erano stati fatti i lavori al loro interno, ma mai aperte al pubblico.

Infine il problema sicurezza: la stazione di Cornigliano, al suo interno non dà molta sicurezza, soprattutto nelle ore serali. Nel corridoio, alquanto buio, una telecamera c'è, ma sulla sua funzionalità qualche dubbio rimane. Inoltre in anni in cui Genova è stata tristemente protagonista di alluvioni, i lavori fatti nella zona adiacente alla stazione hanno portato la "pila" dei detriti quasi al livello della piattaforma dei treni, inutile dire che in caso di violenti acquazzoni sarebbe tutto molto pericoloso.

Per il resto lasciamo che le foto parlino al posto nostro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Razzismo contro bimbo disabile sul bus: «Me lo potete togliere?»

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

  • Allerta meteo, fulmine spegne la Lanterna. Neve e frane nell'entroterra

Torna su
GenovaToday è in caricamento