Marciapiedi più ampi, pista ciclabile e nuove aree verdi: via Cornigliano si rifà il look

Al via entro il mese di giugno i lavori per riqualificare una delle strade principali del quartiere, interventi che si allargheranno poi al resto del territorio

Cornigliano cambia volto, almeno nelle speranze dell’amministrazione comunale, che ha annunciato l’imminente partenza di un progetto di riqualificazione di via Cornigliano che gradualmente si allargherà anche al resto del quartiere.

Il progetto, sviluppato e finanziato da Società per Cornigliano in collaborazione con il Comune, prevede uno stanziamento di 6,8 milioni di euro per una serie di interventi che verranno eseguiti in lotti: «I lavori dureranno circa un anno e mezzo, e l’obiettivo è trasformare la via in una sorta di via Sestri - spiega l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Paolo Fanghella - La zona sarà destinata sostanzialmente al pubblico togliendo un po’ di spazio alla viabilità, già adesso spostata via mare. La riqualificazione non si fermerà però soltanto a via Cornigliano, perché sono previsti anche interventi in piazza Rizzolio, dove vorremmo togliere le auto e realizzare un parcheggio negli spazi dell’ex bocciofila, e ancora in piazza Massena, dove verrà realizzata una rotatoria per facilitare la viabilità, e via Dufour, dove verrà allargato il marciapiede e risistemeremo la viabilità».

Il progetto prevede quindi marciapiedi più ampi, la realizzazione di una pista ciclabile e di nuovi parcheggi e una generale risistemazione dell’arredo urbano che modificherà sostanzialmente l’aspetto estetico della via. Cinque in totale i lotti in cui sono stati suddivisi i lavori, con l’obiettivo di impattare il meno possibile sulla vivibilità del quartiere e arrecare i minori disagi a residenti e attività commerciali. Le opere verranno realizzate da 5 imprese genovesi, in accordo con i commercianti, e l’appalto è già stato assegnato. 

Sono inoltre in fase di progettazione altri interventi che nei prossimi due anni riguarderanno anche Villa Serra, che ospiterà l’istituto Bergese, e ancora in Valletta Rio San Pietro, per cui sono previsti finanziamenti per circa 2,2 milioni da parte di Società per Cornigliano, e ancora la scuola Volta, dove verranno cambiati circa 70 serramenti, e la scuola Sbarbaro, e il mercato di Cornigliano. 

«Gli interventi sono distribuiti in tutta la delegazione - prosegue Fanghella - L’ambizione è quella aiutare Cornigliano a tornare a essere un luogo in cui le persone vogliono continuare a vivere, e non una zona da cui scappare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento