Ex Ilva, 'sì' unanime alle richieste da portare a Roma

Al ministro verrà chiesto di riconsiderare lo scudo penale e di rispettare l'accordo di programma per quanto riguarda lo stabilimento di Cornigliano

Oggi il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità un ordine del giorno sull'ex Ilva. Le richieste contenute nel documento saranno portate domani al ministro Patuanelli all'incontro previsto a Roma. Al ministro verrà chiesto di riconsiderare lo scudo penale, di rispettare l'accordo di programma per quanto riguarda lo stabilimento di Cornigliano, di assicurare il mantenimento della filiera dell'acciaio in Italia.

«Credo sia un buon obiettivo della politica che, fino a oggi, non ha dato segnali di particolare capacità nella gestione di queste crisi». Lo ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti questa mattina al termine del consiglio regionale monotematico dedicato alla vicenda dell'ex Ilva.

«Porteremo il nostro contributo - ha continuato il governatore ligure -. Stando attenti che l'accordo di programma di Genova sull'acciaio venga totalmente rispettato anche in quelle parti che fino ad oggi non lo sono state fino in fondo».

Positivo anche il commento del Gruppo Pd in Regione. «Siamo fieri che il nostro documento, presentato questa mattina in aula e firmato anche da Linea Condivisa e Italia Viva, sia stato il testo base per la composizione dell'ordine del giorno unitario, che poi tutte le forze politiche hanno sottoscritto e votato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

Torna su
GenovaToday è in caricamento