Terrorismo, in Albaro la commemorazione dei due carabinieri uccisi dalle Br

Il tenente colonnello Tuttobene e l’appuntato Casu vennero uccisi a colpi di pistola la mattina del 25 gennaio 1980 da un commando di terroristi che intercettarono la loro auto

Prima cerimonia ufficiale per il nuovo comandate della Legione Carabinieri Liguria, il generale Pietro Oresta, insediatosi al comando giovedì 24 gennaio al posto del generale Paolo Nardone.

Venerdì mattina il generale Oresta, insieme con le autorità cittadine, ha partecipato alla commemorazione della morte del tenente colonnello Emanuele Tuttobene e dell’appuntato Antonino Casu, uccisi in un attentato terroristico il 25 gennaio del 1980 ed entrambi decorati con la Medaglia d’Oro al Valore Civile.

Dopo la cerimonia, cui hanno partecipato una rappresentanza di militari in servizio e in congedo e i familiari delle vittime, nella caserma Vittorio Veneto di Sturla, sede del Comando Legione Carabinieri Liguria, è stata celebrata la Santa Messa in suffragio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tenente colonnello Emanuele Tuttobene e l’appuntato Antonino Casu vennero uccisi a colpi di pistola la mattina del 25 gennaio 1980, mentre viaggiavano a bordo dell’auto guidata da Casu su cui un commando di terroristi aprì il fuoco. L’attentato venne in seguito rivendicato dalle Brigate Rosse che rispondevano al genovese Francesco Berardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

  • Coronavirus, lo studio: «Ecco quando dovrebbe azzerarsi il contagio»

  • Coronavirus, oltre 2.900 positivi in Liguria. In provincia di Genova sono più di mille

Torna su
GenovaToday è in caricamento