Università, la classifica del Sole 24 Ore: Genova in caduta libera

Pubblicato l'annuale ranking del quotidiano: l'ateneo genovese perde 5 posizioni e si piazza al 34esimo posto. Peggiore passo indietro tra le grandi città

Come ogni anno Il Sole 24 Ore ha pubblicato l'annuale classifica delle università italiane e i dati non sono troppo incoraggianti per l'ateneo di Genova che per il 2016 si piazza al 34esimo posto sulle 61 università statali d'Italia con una perdita di ben cinque posizioni rispetto al 2015, uno dei peggiori passi indietro della classifica, sicuramente il più netto tra le grandi città.

Dodici i parametri presi in considerazione per l'indagine e suddivisi in due grandi ambiti, i primi nove riguardano l'attività didattica delle singole università, tra solidità della struttura del corpo docenti, collegamenti internazionali, esperienze lavorative offerte durante il corso di laurea e capacità di garantire la puntualità negli studi. Gli ultimi tre invece valutano e misurano i risultati della ricerca tra qualità della produzione scientifica, capacità dei dipartimenti di ottenere finanziamenti esterni per attuare i propri progetti e qualità dei dottorati. I singoli dati valutativi, secondo quanto affermato dal Sole 24 Ore, saranno disponibili e consultabiili sul sito internet del quotidiano nelle prossime settimane.

Tornando alla classifica pubblicata il primato di migliore Università italiana va a Verona che conferma il piazzamento del 2015 davanti a Trento, Bologna e al Politecnico di Milano, tutte stazionarie rispetto all'anno precedente. Guadagna invece un posto la Milano Bicocca che sale al quinto posto scavalcando l'ateneo di Padova. Il salto in avanti più importante lo compie l'Università di Salerno che scala dieci posizioni piazzandosi al 16° posto, migliore risultato per il Sud Italia mentre non se la passano bene gli atenei di Roma: 24esimo posto per il "Foro Italico", 28esimo per "La Sapienza", 36esimo per Tor Vergata e 41esimo per "Roma Tre". 

Per quanto riguarda Genova peggioramento, come detto, di cinque posti, uno dei dati peggiori per quello che riguarda i passi indietro considerando che peggio hanno fatto solo Teramo (37esimo posto), Bergamo (38esimo posto) e Università della Calabria (60esimo posto) perdendo sei posizioni rispetto al 2015 e la "Mediterranea" di Reggio Calabria che ne ha perse addirittura sette scivolando al 52esimo posto. Tra i grandi Atenei quello di Genova è sicuramente quello che arretra di più seguito da Firenze che perde invece 4 posizioni scendendo al 20esimo posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pubblicata, infine, anche la classifica delle non statali con la "Luiss" Guido Carli di Roma al primo posto davanti alla Bocconi e al San Raffaele di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in via Siffredi, muore ventenne

  • Schianto in via Siffredi: addio a Simone, seconda giovanissima vittima in due giorni

  • La 'movida' violenta di Priaruggia, residente aggredito da ragazzini ubriachi

  • Incidente a Nervi, identificata la vittima; guidatore positivo ai test tossicologici

  • Giovani turisti lombardi devastano Moneglia

  • Cerca di strangolare la fidanzata e devasta un locale: arrestato

Torna su
GenovaToday è in caricamento