Invasione di cinghiali, pronte doppiette e gabbie

La polizia provinciale sta organizzando una battuta di caccia sulle alture di Genova per arginare l'invasione di cinghiali, che sta causando disagi e incidenti stradali nella zona di Righi, Castelletto e Oregina

La polizia provinciale sta organizzando una battuta di caccia sulle alture di Genova per arginare l'invasione di cinghiali, che sta causando disagi e incidenti stradali nella zona di Righi, Castelletto e Oregina.

«Le operazioni si svolgeranno nella massima sicurezza per i cittadini - spiega la polizia provinciale -. Occorre procedere con le prime battute selezionate individuando maschi adulti e femmine pronte per le cucciolate, in modo da fermare la proliferazione. Spareremo nei boschi cittadini, ma quando saremo troppo vicini alle case, allora posizioneremo queste cinque gabbie che abbiamo appena acquistato. Se sarà necessario, per evitare che qualcuno si trovi nelle zone di caccia nel corso della selezione che, ripeto, siamo costretti a fare prima che la situazione si aggravi, chiederemo il supporto della questura».

La prima causa dell’invasione dei cinghiali tra le case è la penuria di cibo nei boschi: «la gravissima infestazione della vespa orientale Cinipede sui castagni - spiega la polizia provinciale - e la scarsità di ghiande hanno spinto gli ungulati nei terreni incolti vicino all’abitato, dove è più facile per loro nutrirsi, sia spontaneamente sia perché ci sono purtroppo ancora persone che li alimentano, incuranti dei divieti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento