Centri sociali, Garassino: «Chi non paga, chiude»

L'assessore comunale alla Sicurezza ha risposto a un'interrogazione diretta del consigliere leghista Davide Rossi sullo sgombero dello spazio "Terra di nessuno"

«I centri sociali saranno trattati come una qualsiasi altra associazione: chi non paga chiude e chi non si attiene alle regole chiude. La
partita dei mancati pagamenti è nelle mani dell’assessorato del collega Pietro Piciocchi».

Lo ha detto l’assessore alla Sicurezza Stefano Garassino rispondendo a un’interrogazione a risposta immediata del consigliere leghista Davide Rossi sullo sgombero del centro sociale "Terra di Nessuno".

«Per questo centro sociale - ha specificato Stefano Garassino - abbiamo allo studio, con l’assessore Campora, un progetto che riguarda l’educazione ambientale».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La "nave delle armi" attracca in porto, scatta la protesta

  • Cronaca

    Morandi, terminati i rientri degli sfollati: «Restano solo gusci vuoti»

  • Cronaca

    Cinquantenne disperso sulle alture di Voltri

  • Cronaca

    San Martino: si rompe l'apparecchio per la radioterapia, decine di sedute rinviate

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Schianto in moto a Rivarolo, muore 25enne

  • Genoa: incubo retrocessione, tutti i calcoli per la salvezza

  • Sciopero dei trasporti, a rischio bus e treni

  • Marassi, la leggenda dei fantasmi di villa Piantelli

  • Nave carica di armi in arrivo in porto

Torna su
GenovaToday è in caricamento