Entra nella zona pedonale in auto e mostra documenti falsi ai vigili

Arrestato un falsario di 49 anni: l'uomo era stato fermato in via Cesarea e in casa aveva diversi documenti contraffatti

Nel pomeriggio di giovedì 16 maggio 2019 una pattuglia della Polizia Locale di Genova ha fermato un'automobile entrata nella zona pedonale di via Ceesarea. Alla richiesta di esibire i documenti il conducente forniva una patente di guida che insospettiva gli agenti per alcune imperfezioni nella stampa.

Da accurati controlli l'uomo, identificato come un italiano di 49 anni, aveva contraffatto sia la patente di guida che la carta di identità. L'uomo, per questi motivi, è stato accompagnato in Questura, dove  le forze dell'ordine hanno trovato precedenti per lo stesso reato. Per il possesso e l’utilizzo di documenti validi ad espatriare è stato quindi arrestato. Dalla perquisizione domiciliare presso la sua residenza, gli operatori della Polizia Locale hanno trovato e sequestrato altri documenti con le stesse caratteristiche. Con rito direttissimo è stato convalidato l'arresto e il rinvio a giudizio per i reati di possesso e uso di documenti contraffatti e false dichiarazioni a pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • «Ti ricordi di me?», poi spara all'ex moglie e la uccide. Caccia all'uomo

Torna su
GenovaToday è in caricamento