Ceranesi, frana sulla Guidovia: tratto chiuso. Slitta ancora la riapertura della Statale del Turchino

L'entroterra continua a fare i conti con il maltempo e con i danni provocati dalle forti e continue piogge che hanno ormai inzuppato il terreno

Il maltempo flagella ancora l’entroterra genovese e del levante, dove il terreno ormai saturo della pioggia dei giorni scorsi ha ceduto e continua a cedere provocando frane che spesso bloccano la viabilità.

L’ultimo episodio a Ceranesi, dove il Comune ha reso noto che le forti piogge della mattinata hanno provocato una frana sulla Guidovia, e che il tratto tra località Gaiazza e il territorio che rientra nel Comune di Genova è stato chiuso. 

Situazione complicata a anche a Rossiglione, dove lo scorso 29 ottobre il maltempo ha colpito duro. La priorità resta la riapertura della statale 456 del Turchino, chiusa per una frana che si è verificata prima del terzo passaggio a livello tra Rossiglione e Ovada.

La sindaca Katia Piccardo ha reso noto che dopo i rilievi geologici e il monitoraggio con i droni stabilito dalla Regione Piemonte, la situazione del fronte franoso è risultata più grave del previsto. Per lunedì è fissato un vertice tra Provincia di Alessandria e Anas, ed è molto probabile che i tempi di riapertura inizialmente previsti - intorno al 20 novembre - possano allungarsi ulteriormente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

  • Razzismo contro bimbo disabile sul bus: «Me lo potete togliere?»

  • Scuole superiori: le migliori di Genova secondo la Fondazione Agnelli

Torna su
GenovaToday è in caricamento