Muore in casa, il convivente lo scopre dopo 3 giorni

Ennesimo dramma della solitudine in un alloggio del Cep in cui vivevano, in condizioni di degrado e abbandono, un anziano e un amico 60enne. A scoprire il cadavere è stato proprio quest'ultimo

Ha vissuto per tre giorni con il cadavere dell’anziano convivente in casa, senza rendersi conto di nulla sino a quando non ha aperto la porta della sua stanza facendo la macabra scoperta.

L’ennesimo dramma della solitudine si è consumato in un alloggio di edilizia popolare di via Novella, nel ponente genovese, che l’anziano deceduto divideva con un 60enne conducendo però vite separate. Al loro arrivo nell’appartamento, i militi del 118 e i poliziotti della questura hanno subito notato le pessime condizioni igieniche in cui i due vivevano e lo stato confusionale del 60enne. 

Stando a un primo, sommario esame del corpo, il medico legale ha escluso la morte violenta, e il caso è stato segnalato all’Asl. Nei prossimi giorni verranno mobilitati i servizi sociali, cui spetterà il compito di prendere in carico il 60enne.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Comizio di CasaPound e presidio antifascista: scontri con la polizia e feriti

  • Cronaca

    Incendio nell'appartamento di uno sfollato, quasi certa l'origine dolosa

  • Cronaca

    Sacco sospetto in via Assarotti, scatta l'allarme

  • Cronaca

    Marciapiedi più ampi, pista ciclabile e nuove aree verdi: via Cornigliano si rifà il look

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Costa Crociere assume, 300 posti disponibili a bordo: come partecipare alle selezioni

  • Genoa: incubo retrocessione, tutti i calcoli per la salvezza

  • «Eroe, ci mancherai»: domani i funerali di Andrea. A Marassi serrande abbassate

  • Incidente a Genova Est, cinque feriti

  • Forte odore di marijuana nelle scale del palazzo, i carabinieri bussano alla porta

Torna su
GenovaToday è in caricamento