Centro storico, scoperto laboratorio del falso. Distrutta oltre una tonnellata di capi

La Guardia di Finanza ha scoperto la sartoria illegale in un appartamento nel cuore dei vicoli. Denunciati i due responsabili, mentre sono stati inceneriti i proventi delle operazioni precedenti

Oltre mille capi di abbigliamento contraffatto tra abiti e accessori, pronti per essere immessi sul mercato: questo quanto rinvenuto dalla Guardia di Finanza, che nell’ambito dei controlli sul territorio mirati proprio a contrastare la contraffazione hanno denunciato due persone.

Il laboratorio clandestino era stato ricavato in un appartamento del centro storico, dove le Fiamme Gialle hanno trovato anche macchine da cucire, telai, etichette e tutto il necessario per il confezionare i capi, sequestrati insieme con l’attrezzatura. 

I due responsabili sono stati denunciati alla Procura per contraffazione e ricettazione, mentre i finanzieri, in esecuzione de provvedimenti emessi dall’autorità giudiziaria e dalla camera di commercio, hanno distrutto circa una tonnellata di merce contraffatta sequestrata durante operazioni precedenti bruciandola nell’inceneritore di Montale, in provincia di Pistoia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Staglieno, rimosso maxi nido di calabroni dal giardino di una giovane coppia

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Allerta arancione in arrivo: nuova ondata di maltempo, le previsioni

  • Boato nella notte, paura a Campomorone

Torna su
GenovaToday è in caricamento