Alcol a minori e mancato rispetto degli orari di chiusura, quattro locali nei guai

Le contestazioni penali e amministrative sono scattate dopo un ciclo di controlli e segnalazioni, in cui gli agenti hanno monitorato l'attività dei gestori dei locali e verificato l'età degli avventori

Al termine di accertamenti compiuti nei mesi scorsi, mercoledì 22 maggio 2019 gli agenti della Polizia locale hanno dato corso alle denunce penali nei confronti dei gestori di quattro pubblici esercizi, tutti situati nel centro storico, che in più occasioni si sono resi responsabili di vendita e somministrazione di bevande alcoliche a minori o del mancato ripetto degli orari di chiusura.

Le contestazioni penali e amministrative sono scattate dopo un ciclo di controlli e segnalazioni, in cui gli agenti hanno monitorato l'attività dei gestori dei locali e verificato l'età degli avventori.

Un locale è stato sanzionato per due violazioni di natura penale per avere in più occasioni somministrato alcol a minori di 16 anni e due sanzioni amministrative per non aver rispettato gli orari di chiusura.

Un pubblico esercizio è stato oggetto di tre sanzioni amministrative (da 333,33 euro ciascuna) per avere in più occasioni somministrato alcol a minori in età compresa tra i 16 e i 18 anni.

Un locale è stato oggetto di due sanzioni di natura penale per avere in più occasioni somministrato alcol a minori di 16 anni e sei sanzioni amministrative per vendita di alcol a minori in età compresa tra i 16 e i 18 anni.

L'ultimo pubblico esercizio è stato oggetto di quattro violazioni di natura penale per avere in più occasioni somministrato alcol a minori di 16 anni e cinque sanzioni amministrative per aver somministrato alcol a minori di età compresa tra i 16 e i 18 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento