Incidente a Casarza, rintracciato il conducente dell'auto pirata

Si tratta di un 46enne, che domenica pomeriggio era alla guida della macchina senza assicurazione che ha colpito in pieno uno scooter, in seguito incendiato

Immagine di archivio

Si è alla fine costituito il conducente dell’auto pirata che nel pomeriggio di domenica ha investito un uomo che viaggiava a bordo di uno scooter a Casarza Ligure e si è poi dato alla fuga senza prestare soccorso.

Si tratta di un 46enne residente proprio a Casarza, che dopo l’incidente ha abbandonato l’auto (non di sua proprietà, ma di un conoscente), in via Gardella, per poi decidere di presentarsi in caserma quando i carabinieri erano ormai riusciti a risalire alla sua identità.

L’incidente si è verificato in località Massasco intorno alle 16, quando il ferito, un uomo di circa 40 anni, è stato tamponato da un’auto ed è stato sbalzato di sella. In seguito all’urto lo scooter ha preso fuoco, ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per spegnere le fiamme. Sul posto anche il 118, che ha accompagnato l’uomo in codice rosso all’ospedale, dove le sue condizioni si sono stabilizzate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La caccia all’auto pirata è quindi iniziato subito a opera dei carabinieri della Compagnia di Sestri Levante, che hanno denunciato il conducente per lesioni stradali gravi, fuga e circolazione con veicolo privo di assicurazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

  • Coronavirus, lo studio: «Ecco quando dovrebbe azzerarsi il contagio»

  • Coronavirus, oltre 2.900 positivi in Liguria. In provincia di Genova sono più di mille

Torna su
GenovaToday è in caricamento