I vigili chiamano il carro attrezzi, ma l'autista arriva ubriaco

Multa a un motociclista con sequestro del veicolo: ma quando il carro attrezzi è arrivato, i vigili si sono accorti che l'autista aveva bevuto un po' troppo

Vicenda surreale, lunedì mattina, in via Brigata Liguria, dove gli uomini della Polizia Locale hanno contestato a un motociclista un'infrazione al codice della strada che prevedeva anche il sequestro del veicolo. Dunque, per completare l'operazione, dopo aver compilato i verbali, gli agenti hannno chiesto l'intervento di un carro attrezzi. E fin qui, nulla di strano.

Ma quando il mezzo di soccorso è arrivato sul posto, l'autista era in stato di ebbrezza: i vigili se ne sono accorti dopo che l'uomo aveva caricato la moto, dai suoi movimenti e dallo sguardo. E dunque lo hanno sottoposto al controllo etilometrico tramite il pretest in dotazione. L'uomo è risultato effettivamente positivo. Per precauzione, è stato richiesto l'intervento di un veicolo dotato di etilometro, che ha confermato lo stato di ebbrezza. 

Alla ditta di rimozioni proprietaria del carro attrezzi non è rimasto che inviare un altro autista per recuperare il mezzo, rimasto senza guidatore.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Orrore a San Fruttuoso: drogata dalla madre e violentata dal patrigno

  • Cronaca

    Il sindaco Bucci al Campasso tra smarino, cantieri e mercato ovoavicolo

  • Cronaca

    Morandi, sopravvissuto al crollo smonta tesi difensiva di Autostrade

  • Cronaca

    Vigili aggrediti da venditori abusivi, si riaccende il dibattito sulla sicurezza

I più letti della settimana

  • Morandi, sopravvissuto al crollo smonta tesi difensiva di Autostrade

  • Segregata e violentata in casa, quattro arresti

  • Cake Star arriva Genova, chi sarà il miglior pasticcere della città?

  • Gli sequestrano il furgone, minaccia di gettarsi dal Ponte Monumentale. Interviene il sindaco Bucci

  • Maglioni e sciarpe per i senzatetto, a Sestri Ponente spunta il muro della gentilezza

  • Salvo lo storico pastificio Moisello: «Prima la ristrutturazione, poi un nuovo progetto»

Torna su
GenovaToday è in caricamento