Prima il sesso e poi i ricatti: due arresti

Una coppia, dopo aver conosciuto online e dopo aver avuto rapporti con un 49enne, ha iniziato a ricattarlo: soldi per non rendere pubblica la storia

Avevano fatto sesso dopo essersi conosciuti su un sito di incontri, e poi è arrivato il ricatto: 1500 euro per non rendere la storia pubblica, facendola girare soprattutto tra i parenti. È quanto è successo a un 49enne genovese, che ha sporto denuncia ai carabinieri di Carignano nei confronti di una coppia di genovesi, con cui aveva avuto a luglio rapporti occasionali.

Prima il divertimento, poi l'estorsione: la coppia - di 30 e 26 anni - ha minacciato di riferire l'accaduto ai familiari della vittima, e si è fatta consegnare prima 1000 euro, chiedendone poi dopo altri 500.

I carabinieri, avvertiti dal 49enne, si sono recati sul luogo dell'appuntamento, bloccando la coppia nell'atto di ritirare la somma di denaro: i due sono stati arrestati in flagranza per il reato di estorsione in concorso, e portati presso il carcere di Marassi.

Potrebbe interessarti

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Il Galliera cerca operatori socio-sanitari: pubblicato il bando

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

Torna su
GenovaToday è in caricamento