Controlli della municipale in centro storico, succede di tutto

Mentre gli agenti erano impegnati per controlli programmati in zona Caricamento, hanno assistito a consumo di droga, un'aggressione, e un tentativo di rapina su un autobus

Nel pomeriggio di giovedì 4 gennaio 2018 le pattuglie decoro e del reparto giudiziaria della polizia municipale sono intervenute per sanzionare una serie di fatti illeciti, che si sono succeduti in sequenza tra vico Mele e piazza Caricamento.

Impegnati in un primo momento per alcuni controlli assieme a personale dell'area tecnica dell'Enel sulla legittimità degli allacciamenti per la fornitura di energia elettrica a diverse attività commerciali ubicate in via di Sottoripa, due agenti hanno notato nelle immediate vicinanze di uno dei locali dove era in corso la verifica due giovani intenti a consumare presunta sostanza stupefacente.

Con l'aiuto del rimanente personale della pattuglia decoro gli agenti hanno fermato gli individui e, dopo la loro perquisizione, hanno trovato altra sostanza stupefacente. Due agenti hanno accompagnato i fermati presso la questura per l'identificazione e denuncia. I giovani sono stati poi segnalati alla prefettura per la detenzione a uso personale e segnalati all'autorità giudiziaria per inottemperanza alle norme sull'immigrazione.

Nel frattempo, mentre un'auto di servizio si allontanava coi due giovani a bordo, poco distante è nato un litigio e un uomo, poi identificato come un cinquantatreenne italiano, ha colpito violentemente al viso una giovane donna.

Immediatamente gli agenti sono intervenuti fermando l'autore della violenza. La vittima, una trentunenne romena, non ha voluto sottoporsi a cure mediche né sporgere denuncia. Gli agenti hanno identificato entrambi per poi redigere apposita relazione a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Quando ancora era in corso l'identificazione dei litiganti, a pochi metri di distanza gli agenti sono stati avvicinati da un diciannovenne senegalese, che poco prima, mentre si trovava a bordo dell'autobus della linea 13, era stato minacciato con un'arma da taglio da un uomo, poi allontanatosi.

I restanti operatori della pattuglia si sono messi alla ricerca e dopo pochi minuti l'uomo è stato individuato, in compagnia di alcuni dei componenti di un gruppo di persone solito stazionare in via di Sottoripa. Gli agenti hanno provveduto a fermare il sospetto, sottoponendolo a perquisizione personale e in tal modo è stata trovata l'arma da taglio indicatata, nascosta all'interno di uno degli stivali indossati dall'uomo.

Questi, un pregiudicato italiano quarantanovenne, è stato accompagnato presso gli uffici del reparto giudiziaria e segnalato all'autorità giudiziaria per minacce e porto di armi od oggetti atti a offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Ladro entra in casa nella notte: 17enne difende la sorellina e lo mette in fuga

Torna su
GenovaToday è in caricamento