Marassi, detenuto nascondeva un telefonino nel lavabo della sua cella

Trovato un cellulare nel carcere genovese durante una perquisizione

Un telefono nel lavandino. La polizia penitenziaria lo ha trovato all'interno di una cella nella struttura di Marassi.

L'oggetto è stato rinvenuto nel corso di una perquisizione e ovviamente è stato sequestrato dal personale del carcere: ne dà notizia il segretario nazionale del sindacato Uil Pa Fabio Pagani.

Ora si cerca di capire come il detenuto ne sia entrato in possesso e se sia riuscito già a fare delle telefonate e con chi abbia comunicato. Gli investigatori intendono poi accertare se vi siano dei complici all'interno del penitenziario genovese.

Potrebbe interessarti

  • Cenare sul mare: 5 ristoranti da provare a Genova e dintorni

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • La "graziosa" con gli occhi grandi color di foglia di De André è esistita davvero

  • Perché a Genova per indicare un debito si dice "puffo"?

I più letti della settimana

  • Schianto mortale a Staglieno, operata la 45enne sopravvissuta

  • Tragico schianto a Dinegro, morto automobilista

  • Cenare sul mare: 5 ristoranti da provare a Genova e dintorni

  • Schianto a Staglieno: morto un uomo, una donna gravissima

  • Incendio all'ultimo piano di un palazzo, abitanti in fuga dalle scale

  • Da Castelletto a Sampierdarena, ciak si gira per Alessandro Preziosi

Torna su
GenovaToday è in caricamento