Marassi, detenuto nascondeva un telefonino nel lavabo della sua cella

Trovato un cellulare nel carcere genovese durante una perquisizione

Un telefono nel lavandino. La polizia penitenziaria lo ha trovato all'interno di una cella nella struttura di Marassi.

L'oggetto è stato rinvenuto nel corso di una perquisizione e ovviamente è stato sequestrato dal personale del carcere: ne dà notizia il segretario nazionale del sindacato Uil Pa Fabio Pagani.

Ora si cerca di capire come il detenuto ne sia entrato in possesso e se sia riuscito già a fare delle telefonate e con chi abbia comunicato. Gli investigatori intendono poi accertare se vi siano dei complici all'interno del penitenziario genovese.

Potrebbe interessarti

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Il fantasma "maleducato" delle Mura dello Zerbino

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Weekend lungo di Ferragosto a Genova e provincia: fuochi d'artificio, sagre, cultura e tanto altro

  • Scossa di terremoto avvertita anche in Liguria

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

  • Litigio tra ubriachi sulla spiaggia di Voltri, paura tra i bagnanti

  • Tentata rapina a Bolzaneto, giovane turista accoltellata davanti al figlio

Torna su
GenovaToday è in caricamento