Saracinesche suonate come percussioni, la nuova 'moda' della 'movida'

Interrogato in proposito in consiglio comunale, l'assessore Garassino ha risposto «che c'è all'altezza delle Cantine Squarciafico una telecamera e stiamo pensando di installarne altre, una all'inizio e alla fine per meglio monitorare quella zona»

Il consiglio comunale di martedì 8 ottobre 2019 è iniziato alle ore 14, come di consueto con le interrogazioni a risposta immediata.

Negli ultimi weekend la situazione della movida giovanile nella zona di Canneto è ulteriormente peggiorata. Lorella Fontana (Lista Salvini Premier) ha riportato le molte lamentele dei residenti. A creare altro disagio è una nuova moda che pare essere nata nel post movida: giovani ubriachi che usano le saracinesche come percussioni, creando danni anche ai commercianti. La consigliera ha concluso il suo intervendo, domandando quali azioni sono previste per contrastare tale fenomeno.

Per la giunta è intervenuto l'assessore Stefano Garassino: «Sono amareggiato per il problema dell'alcolismo, che interessa ragazzi a partire dai 14 anni. Come Amministrazione abbiamo messo in atto azioni sia in funzione preventiva - incontri nelle scuole con il professor Testino per informare i ragazzi dei rischi che l'abuso d'alcol può provocare - sia repressiva in ottemperanza alle varie delibere emesse sul tema, procedendo a sanzionare i commercianti che vendono alcolici ai minorenni».

«Per quanto riguarda il controllo nelle zone della movida - ha detto Garassino - la Polizia Locale collabora con le altre forze dell'ordine. Qualche dato: da gennaio 2019 a settembre sono state impegnate 115 pattuglie per un totale 610 operatori che hanno elevato 211 sanzioni per detenzione e consumo di alcol, 34 per ubriachezza manifesta, 48 per funzioni fisiologiche per strada, 12 per disturbo della quiete pubblica, 16 segnalazioni per assuntori di sostanze stupefacenti e 38 ordini di allontanamento, 2 arresti e 24 denunce, di cui 2 per resistenza a pubblico ufficiale».

«In riferimento alla zona di Canneto - ha concluso l'assessore - vi è all'altezza delle Cantine Squarciafico una telecamera e stiamo pensando di installarne altre, una all'inizio e alla fine per meglio monitorare quella zona».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Schianto mortale a Pra', lutto per la scomparsa di Luca

  • Curiosità sui quartieri di Genova: perché Quarto e Quinto si chiamano così?

  • Coronavirus, altri casi in Liguria: sono 16 in totale

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

Torna su
GenovaToday è in caricamento