Cuccioli di cane sequestrati al campo rom, ora cercano famiglia

La polizia si è recata in un campo rom in via Bruzzo per la presenza di numerose bombole di gas. Durante il controllo gli agenti hanno trovato sette cuccioli di cane privi dei documenti e del microchip. Gli animali sono stati affidati al canile

Foto d'archivio

Genova - A seguito della segnalazione di alcuni cittadini circa la presenza di numerose bombole di gas all'interno di un campo Rom in via Bruzzo, la volante del commissariato Cornigliano, nel pomeriggio di mercoledì 17 aprile 2013, ha svolto un controllo nell'area. Gli agenti hanno rinvenuto una cinquantina di bombole di gas, alcune vuote ed altre piene e hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco per il recupero e la messa in sicurezza.

 

Durante tale attività, i poliziotti hanno notato la presenza di sette cuccioli di cane che vagavano liberi tra le baracche, apparentemente in buona salute ma in scarse condizioni igieniche. Hanno così avviato una verifica, scoprendo che gli animali provenivano dalla Romania ed erano sprovvisti di documentazione sanitaria e del previsto microchip.

Poiché nessuno dei presenti ne rivendicava la proprietà, gli operatori hanno proceduto al sequestro dei cani, che sono stati recuperati da personale della Croce Bianca di piazza Palermo, per effettuare i dovuti accertamenti medici. Attualmente si trovano al canile municipale Monte Contessa di Sestri Ponente (via Rollino 92 n.- località Monte Contessa - 010 6500617).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Le orche non lasciano il porto: «Hanno perso peso». Si cerca il corpo del piccolo

  • Timori e speranze per le orche "genovesi", porto in continuo monitoraggio

Torna su
GenovaToday è in caricamento