Allarme polpette avvelenate, a San Teodoro cani vittime del killer

Un morto e tanti cagnolini salvati dai veterinari. In villa Giuseppina gli ultimi casi di avvelenamento di animali, con i padroni che si stanno mobilitando per ronde e controlli

Genova - Un killer dei cani, questa la figura mistica che sta terrorizzando villa Giuseppina a San Teodoro e che in pochi mesi ha già ucciso un cagnolino e avvelenato molti altri esemplari a quattro zampe.

La tattica usata è sempre la stessa, polpette di carne fresca con all’interno pezzi di vetro o addirittura cianuro.

Tra gli abitanti della zona c’è grande apprensione, tanto che sui portoni iniziano a circolare volantini che richiamano l’attenzione dei proprietari di animali e, soprattutto, minacciano di voler farsi giustizia da soli.

Un episodio preoccupante, che va ad aggiungersi ai casi di Cornigliano, Quarto, Quinto e Sampierdarena, dove negli ultimi tempi si erano registrati altri avvelenamenti di animali.

Ma è San Teodoro l’epicentro di questi tristi fatti: dopo il cane morto per avvelenamento e altri salvati dai veterinari, ieri, mercoledì 7 novembre, in un’aiuola di villa Giuseppina sono state rinvenute dodici polpette, un cagnolino ne ha mangiate due ma è stato subito salvato dall’intervento immediato dei soccorsi.

La polizia municipale e i custodi della villa hanno preso tutti gli involucri e inviati all’ufficio di zoo profilassi per gli studi del caso. La polizia ha anche aperto un fascicolo con un ipotesi di reato di maltrattamento ad animali che prevede pene molto severe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i padroni c’è paura, tanta paura. Nella zona limitrofa la villa, da piazza Pestarino a via Bari è pieno di polpette avvelenate, tanto che gli abitanti stanno organizzando le prime ronde, per ora senza successo. Il rischio è anche quello del linciaggio, la gente è giustamente furiosa con lo soprannominato killer dei cani, che qualora venisse colto in flagrante rischierebbe una reazione sconsiderata da parte dei padroni degli animali. Per questo le forze dell’ordine si stanno mobilitando per arrivare all'arresto prima dei residenti ed evitargli conseguenze peggiori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Meteo: la perturbazione cambia traiettoria, modificati gli orari dell'allerta

  • A settembre su Sky la serie con Paola Cortellesi, ambientata a Genova

  • Ritrovato dopo otto anni un giovane scomparso da Roma

  • L'Amerigo Vespucci arriva a Genova

  • Nuovo ponte, Bucci: «Asfalto in arrivo da basso Piemonte non può stare 4 ore in coda»

Torna su
GenovaToday è in caricamento