Campionato mondiale del fungo, la medaglia d'oro a un genovese

Il cinquantenne Giuseppe De Moro della val Fontanabuona raccoglie 23 porcini in 4 ore e vince il mondiale nella ricerca dei funghi a Cerreto Laghi nel parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano

È il nuovo campione del mondo nella ricerca dei funghi e parla genovese. Giuseppe De Moro, 50 anni, di Gattorna, commesso in un negozio di articoli di pesca a Genova. Il titolo gli è stato assegnato lo scorso 9 Ottobre, al "IV Campionato mondiale del fungo" di Cerreto Laghi a Reggio Emilia, organizzato dal Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano e I Briganti del Cerreto.

Sette nazioni e 523 partecipanti che hanno fatto del loro hobby uno sport, sognando come i veri atleti il podio. Ma soltanto uno si è aggiudicato la medaglia d'oro, il ligure Giuseppe De Moro che ha raccolto 23 porcini per un peso complessivo di 1,950 grammi.

Il protagonista di questa storia vive in Val Fontanabuona e ha iniziato ad andare per funghi con il papà Rino che oggi ha 86 anni, e ancora, a volte, lo accompagna. Passione di famiglia dato che anche il nonno è stato per il Campione un grande maestro: «Raccogli ciò che vedi, non quello che è nascosto» gli diceva, tramandandogli un grande rispetto per il bosco.

Il programma del mondiale è ben definito come tutte le gare che si rispettino: appuntamento alle 7, con bastone, cestino e pettorina; 4 ore di ricerca e obbligo di non raccogliere più di tre chili di funghi. Per chi si infila nel bosco il giorno prima e nasconde i porcini sotto le foglie o per chi passa il bottino a un collega per farlo arrivare a una medaglia, scattano le sanzioni ma per fortuna quest'anno è andato tutto liscio.

Giuseppe De Moro ha dedicato il premio a tutti i partecipanti e al suo grande amico Nicolò Oppicelli, micologo e direttore della rivista "Passione Funghi E Tartufi".

Potrebbe interessarti

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Fabrizio De André: «Da dove viene la nostalgia che tutti noi abbiamo di Genova?»

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

I più letti della settimana

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Schianto in moto in Francia, muore centauro genovese

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

Torna su
GenovaToday è in caricamento