Insulti sessisti e violenza verso gli agenti della Locale, ubriaco in manette

Gli agenti del nucleo Centro Storico sono intervenuti su richiesta dei cittadini in piazza Campetto per aiutare un uomo disteso a terra, che ha reagito con violenza alla vista degli uomini in divisa

Gli agenti di Polizia Locale del nucleo Centro Storico sono intervenuti su richiesta dei cittadini in piazza Campetto per un ubriaco che stava coricato a terra. I poliziotti hanno tentato di svegliare l'uomo, poi rivelatosi uno spagnolo basco di 41 anni, chiedendogli se stesse male e se avesse bisogno di soccorso sanitario, chiedendo anche di mostrare loro i documenti.

L'uomo si è alzato bruscamente e si è allontanato in direzione di via San Lorenzo scontrando i passanti e pronunciando frasi incomprensibili. Per questo, gli operatori lo hanno avvicinato nuovamente e lui, in tutta risposta, ha rivolto insulti e gesti sessisti inequivocabili, abbassandosi la cerniera dei pantaloni, nei confronti di un'agente donna, il tutto sotto gli occhi dei passanti che si erano avvicinati per capire cosa stesse succedendo.  Nei confronti degli agenti uomini ha invece alzato le mani contro il volto, tanto che questi sono stati costretti a distanziarlo per non essere colpiti, per poi tentare di allontanarsi nuovamente. È stato definitivamente fermato in piazzetta Invrea dagli agenti che si sono posti davanti a lui, chiedendogli nuovamente i documenti.

A questo punto ha cominciato a scalciare e a sgomitare, tanto che i poliziotti sono stati costretti a immobilizzarlo contro un muro. Nonostante questo, l'uomo ha continuato il suo atteggiamento violento, colpendo in due momenti diversi, mentre veniva portato all'auto di servizio, due agenti, uno dei quali è stato poi portato all'ospedale Galliera per le conseguenze dell'aggressione. Durante tutte le fasi dell'arresto, l'uomo ha insultato il personale della polizia locale in Italiano e in Spagnolo dicendo poi, però, di non capire la nostra lingua e parlando in lingua basca, quasi incomprensibile anche a chi parla Spagnolo. Il fotosegnalamento e l'identificazione del soggetto sono avvenuti nel reparto Giudiziaria della polizia locale, in piazza Ortiz. Lo spagnolo è conosciuto con diversi alias ed è stato già una volta denunciato per percosse, nel 2018.

La Polizia Locale alla luce del suo comportamento, lo ha arrestato per oltraggio, minacce e lesioni a pubblico ufficiale. L'uomo ha vomitato sostanze dal forte odore di alcol nel locale sicuro della sede di piazza Ortiz e ha poi accusato dolori all'addome, tanto che si è reso necessario far intervenire la Guardia Medica. Il dottore intervenuto, però, non ha riscontrato patologie particolari e ha deciso che non si rendeva necessario il ricovero. Alla luce dello stato di ebbrezza manifesta, gli operatori del I Distretto e del Reparto Giudiziaria che li hanno coadiuvati hanno deciso anche di denunciarlo per questo motivo emettendo nei suoi confronti ordine di allontanamento.

«Ringrazio gli agenti del nucleo Centro Storico del I Distretto che quotidianamente vegliano con impegno e professionalità sulla tranquillità dei Genovesi della città vecchia rispondendo alle richieste di aiuto dei cittadini - commenta l'assessore comunale alla Sicurezza Stefano Garassino -. Trovo particolarmente grave, naturalmente insieme all'aggressione, i gesti e le frasi sessiste rivolti all'indirizzo di un'agente donna che esattamente come i colleghi uomini svolge il proprio servizio a tutela della cittadinanza. Sottolineo anche l'importanza della collaborazione tra distretti territoriali e il reparto Giudiziaria che interviene per il fotosegnalamento grazie al nuovo macchinario collegato con la Questura per l'identificazione delle persone fermate».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due trattorie di Genova tra le migliori in Italia, secondo la classifica di "Repubblica Sapori"

  • I 17 ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Tragedia in via Piacenza: uccide la moglie e si getta dal balcone

  • San Martino, nuove regole per il pronto soccorso: un solo accompagnatore e con il pass

  • È febbraio ma sembra primavera: a Genova si fa il bagno in mare

  • Ladro entra in casa nella notte: 17enne difende la sorellina e lo mette in fuga

Torna su
GenovaToday è in caricamento