Campasso, residenti segnalano carrozzeria abusiva: scattano sequestro e sanzioni

L'attività era stata allestita in un'area industriale dismessa. Le riparazioni e le verniciature erano eseguite senza permessi né impianti a norma

Una carrozzeria completamente abusiva è stata scoperta e sequestrata dalla polizia Locale in un'area industriale dismessa di via del Campasso, nel ponente genovese.

A segnalare la presenza dell'attività illegale sono stati alcuni residenti, che hanno messo in moto le indagini degli agenti del nucleo Ambiente: nell'edificio di via del Campasso sono stati trovati diversi veicoli in fase di riparazione e un'area adibita a verniciatura non a norma, priva di impianti di filtraggio dei fumi o esalazioni prodotte dall’attività. All'esterno, gli operatori hanno trovato inoltre un cumulo di rifiuti speciali e pericolosi che avevano trasformato l'area in una sorta di discarica abusiva. 

L’intera struttura è stata sequestrati, e i responsabili denunciati all’autorità giudiziaria per i reati previsti dalla parte quinta del testo unico sull’ambiente relativo alle emissioni incontrollate in atmosfera, a cui seguiranno anche le sanzioni amministrative per l’esercizio abusivo abusivo dell'attività.

Potrebbe interessarti

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Fabrizio De André: «Da dove viene la nostalgia che tutti noi abbiamo di Genova?»

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

I più letti della settimana

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Schianto in moto in Francia, muore centauro genovese

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

Torna su
GenovaToday è in caricamento