Camogli Paese del sesso, un blog scatena la polemica

Il sito Camogli Paese del Sesso fornisce una visione hard del piccolo comune, con un taglio ironico che non tutti hanno condiviso. I gestori del blog rimandano al mittente le polemiche. «Chi gestisce questo blog ama Camogli»

Foto Camogli Paese del Sesso blogspot

Genova - Risate e polemiche, ma soprattutto polemiche. Camogli Paese del sesso. Chi, dove, come, quando? Camogli Paese del Sesso è il nome di un blog apparso in rete. Il sito fornisce una visione hard del piccolo comune, con un taglio ironico che non tutti hanno condiviso.

LA PRECISAZIONE - «Chi gestisce questo sito vive in buona parte a Camogli e ama Camogli più di ogni altra cosa. La tristezza di vedere un paese deserto dal lunedì al venerdì però è tanta e per questo ha deciso di scherzarci sopra». Così respingono le accuse i gestori del blog, ribadendo lo spirito goliardico dell'iniziativa.

SESSO LIBERO - Il primo post è già tutto un programma. Recita così. «Terminato finalmente il lungo iter burocratico. A Camogli e nelle frazioni di Ruta, San Rocco e San Fruttuoso, la prostituzione è legale! Il Comune autonomo di Camogli (GE) ha deciso: per un periodo test di tre anni, all'interno del territorio, a partire da 1 ottobre 2012 la pratica della prostituzione è permessa e regolamentata».

RICETTA ANTI CRISI - Poi scorrendo la pagina e le foto ci si accorge abbastanza facilmente dei fotomontaggi, per la verità molto riusciti. Un redazionale offre un esempio di rimedio alla crisi. «La Camogliese, in origine albergo e ristorante, dopo un periodo di crisi nera ha finalmente deciso di convertirsi in centro massaggi. Al momento alla Camogliese lavorano dieci ragazze e due ragazzi. Accorrete per conoscere le intriganti offerte. Dopo una giornata sul monte o in giro a fare shopping non c'è niente di meglio che un eccitante body massage vista mare».

IL PATRONO VA IN PENSIONE - E ancora, la festa del patrono San Prospero viene abolita e sostituita da un lap dance contest in passeggiata a mare. Anche per un noto ristorante sembra essere arrivata la svolta. «Clienti zero, debiti tanti, il gestore stava per fare harakiri. Poi finalmente la rivoluzione culturale a Camogli e la tanto attesa riqualificazione: Soho soapy massage, per farvi cullare da splendide ragazze giapponesi».

IL LAVORO NON MANCA - Vista la grande richiesta anche il Super Pussy cerca personale, mentre la pornostar Selen è impegnata a inaugurare il suo nuovo motel. Di nuova apertura anche il Glory hole Lido.

LA RABBIA DEL SINDACO - Il blog ha mandato su tutte le furie il sindaco di Camogli Italo Mannucci che annuncia battaglia legale: «questa storia deve finire». Questo il commento indignato del Primo cittadino.

Le reazioni veementi hanno subito spinto i gestori del sito a una precisazione. Eccola. «Camogli Paese del Sesso: si tratta di un sito satirico, fatto con lo scopo di divertire. Nonostante quello che si possa pensare vedendo le immagini, la prostituzione a Camogli non è legale, non esistono centri massaggi e go go bar». Pace fatta?

Probabilmente no. Ma forse il sindaco potrebbe ridimensionare la vicenda con una sonora risata pensando alla pubblicità gratuita che ha ottenuto il suo comune. Del resto non è poi vero che, bene o male che se ne parli, l'importante è che se ne parli?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

  • Addio a Giovanni Filocamo, è morto il "matematico curioso"

  • Le "meraviglie" di Alberto Angela, cosa si è visto

Torna su
GenovaToday è in caricamento