Camogli Paese del sesso: il sindaco fa causa alla redazione

In seguito all'azione legale mossa dall'amministrazione, la redazione del sito Camogli Paese del sesso ha rimosso i contenuti della discordia. Il blog aveva suscitato scalpore con alcuni fotomontaggi che ritraevano ragazze in abiti sexy sul lungomare

Genova - Per un sito che torna on line (gnoccaforum), un altro finisce off line. Si tratta del blog Camogli Paese del sesso. Con un comunicato apparso sulla home page, la redazione del sito rende nota la notizia.

Al momento i contenuti scottanti del blog sono stati rimossi in quanto sono state intraprese azioni legali nei nostri confronti. Se ritenete che sia una decisione ingiusta che lede il diritto di ironia e di satira, fate sentire la vostra voce all'amministrazione comunale di Camogli telefonando, mandando mail a chi di proposito o mettendo commenti a questo post.

Se ritenete invece che sia giusto censurare il sito, rallegratevi, gioite, giustizia è fatta. Siete riusciti momentaneamente a farci tacere. Sentitevi paladini della moralità.

Naturalmente per noi non finisce qua. Ci prepariamo a difenderci al meglio (si avvicinano anche le elezioni). Restate aggiornati sulle nostre iniziative tramite la pagina facebook e per consigli, critiche, suggerimenti, continuate a scrivere alla mail intimamentekatia@gmail.com. Sentitevi vivi e liberi.

Un abbraccio
La redazione

Potrebbe interessarti

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • Ristoranti, vita notturna e shopping: così il Guardian promuove Genova

  • La leggenda del ponte dei suicidi a Carignano

I più letti della settimana

  • Alla Fiumara apre un nuovo negozio

  • Cibo mal conservato, chiuso ristorante

  • Accoltella un uomo alla gola, fermato da poliziotta "cintura nera"

  • Resta bloccata in un parcheggio e sfonda il cancello con l'auto

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

Torna su
GenovaToday è in caricamento