Uccide la moglie e poi si spara

Tragedia in un appartamento di via Rosselli a Camogli. Le vittime sono Stefano Martini e la moglie Maria Schiaffino

Dolore e sconcerto a Camogli dove questa mattina sono morte due persone. Si tratta di Stefano Martini e della moglie Maria Schiaffino. La tragedia è avvenuta in via Rosselli. Martini avrebbe ucciso la moglie per poi togliersi la vita. Sul posto è accorso il figlio di Martini, Roberto, allertato dal padre, che gli ha svelato l'uccisione della madre e la volontà di farla finita.

Martini, 77 anni, ex assessore comunale e notissimo commerciante nel settore ittico, era molto conosciuto a Camogli, dove, insieme alla moglie di 70 anni, conduceva una vita apparentemente senza ombre. Negli ultimi giorni è stato visto sovente in giro per la cittadina e in spiaggia, insieme alla sua compagna. Nulla avrebbe lasciato presagire quanto è accaduto questa mattina intorno alle 9.30.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il magistrato di turno dopo la segnalazione del figlio di Martini. Purtroppo vana la presenza della Croce Verde, all'arrivo dei soccorsi Martini respirava ancora, ma è spirato poco dopo. L'arma del delitto era regolarmente detenuta dal 77enne.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lite tra cognati finisce a coltellate

  • Incidenti stradali

    Maxi tamponamento a Marassi, code verso il centro

  • Cronaca

    Incidente in A7, auto ribaltata. Ferita una donna

  • Cronaca

    Guasto informatico al Galliera, lunghe code nei pronto soccorso

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Schianto in moto a Rivarolo, muore 25enne

  • Auto contro bus, quattro feriti

  • Sciopero dei trasporti, a rischio bus e treni

  • Marassi, la leggenda dei fantasmi di villa Piantelli

  • Genoa: incubo retrocessione, tutti i calcoli per la salvezza

Torna su
GenovaToday è in caricamento