Malore sul treno, muore dopo avere cercato i sintomi sullo smartphone

Un 50enne vicentino è deceduto a Camogli. Stando alle prime ricostruzioni, prima di chiamare il 118 ha cercato di capire cosa gli stava accadendo cercando su internet

Tragedia nel pomeriggio di martedì su un treno in transito nel levante genovese, dove un uomo è morto dopo un malore.

Si tratta di un cinquantenne vicentino in viaggio su un intercity da Milano a La Spezia che, secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe sentito male,  ma prima di chiedere aiuto chiamando il 118 avrebbe cercato sul proprio smartphone i sintomi del malore. Pochi istanti dopo ha perso i sensi ed è deceduto a Camogli nonostante i tentativi di rianimazione effettuati dal capotreno, che gli ha effettuato il massaggio cardiaco, e di un medico che stava viaggiando proprio sullo stesso convoglio.

Successivamente sono intervenuti a bordo gli operatori del 118 con un altro medico, ma ormai per l'uomo non c'era ormai più nulla da fare. Sul cellulare che teneva in mano i primi soccorritori avrebbero ritrovato una pagina di un motore di ricerca in cui l'uomo aveva digitato le parole “attacco cardiaco”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il treno, come da procedura, è stato bloccato dal magistrato di turno per iniziare le indagini sul decesso, mentre la salma è stata messa sotto sequestro e portata all'ospedale San Martino di Genova. È stata inoltre disposta l'autopsia per stabilire le esatte cause della morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in via Siffredi, muore ventenne

  • Schianto in moto a Nervi, muore ragazza di 18 anni

  • Sestri Levante: massacrato dal branco per un telefono cellulare

  • Schianto in via Siffredi: addio a Simone, seconda giovanissima vittima in due giorni

  • La 'movida' violenta di Priaruggia, residente aggredito da ragazzini ubriachi

  • Sampierdarena, ubriachi devastano un locale e minacciano di morte il proprietario

Torna su
GenovaToday è in caricamento