Presa a calci dal figlio a Natale, muore dopo quasi tre mesi

Si conclude nel peggiore dei modi una vicenda, iniziata la notte della Vigilia di Natale 2016 in un appartamento nel centro storico di Genova

Dopo quasi tre mesi di coma è morta l'anziana, presa a calci dal figlio la notte della scorsa vigilia di Natale. I due avevano litigato violentemente nella loro casa nel centro storico, quando l'uomo, attore e paziente psichiatrico, le aveva dato uno spintone e l'aveva fatta cadere a terra e battere il capo.

Da allora la donna si trovava ricoverata al Galliera. Il suo decesso ha provocato l'iscrizione nel registro degli indagati del figlio per omicidio preterintenzionale. Subito dopo i fatti l'uomo era stato denunciato dalla polizia per lesioni.

Nelle prossime ore verrà eseguita l'autopsia sul corpo dell'anziana.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Studenti stranieri, il Tar: «Due esami sufficienti per il permesso di soggiorno»

    • Cronaca

      Massimiliano, da artista di strada a eroe per caso

    • Cronaca

      Falò di San Giovanni fuori controllo, intervento dei Vigili del Fuoco

    • Incidenti stradali

      Tamponamento sull’A26, un ferito e traffico in tilt

    I più letti della settimana

    • Litigio tra coniugi, 35enne ucciso a coltellate

    • Incidente in val Bisagno, grave una ragazza

    • Pegli: rapina una ragazza sul lungomare, ma dietro c'è il fidanzato

    • Marassi: frontale auto-scooter, un ferito grave

    • Portello, accoltella l'ex moglie e si scaglia su un passante

    • Malore fatale alla Berio, uomo muore nei corridoi della biblioteca

    Torna su
    GenovaToday è in caricamento