Versa tremila euro per una minicar e finisce truffata

Due calabresi di 20 e 51 anni, entrambi pregiudicati, sono stati denunciati dai carabinieri per truffa e sostituzione di persona in concorso

I carabinieri della stazione di Savignone, a conclusione di un'attività d'indagine, hanno denunciato per truffa e sostituzione di persona in concorso due calabresi di 20 e 51 anni, entrambi pregiudicati.

I due, sotto false generalità, hanno messo fittiziamente in vendita su un noto sito internet di compravendita un quadriciclo leggero marca Chatenet, acquistato da una donna residente a Busalla.

Dopo aver però versato un totale di tremila euro su ricarica Postepay, la donna non si è mai vista recapitare la merce acquistata online.

Potrebbe interessarti

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • «Ti ricordi di me?», poi spara all'ex moglie e la uccide. Caccia all'uomo

Torna su
GenovaToday è in caricamento