Chiusura A26, gratis tutto il trasporto pubblico sino alla fine dell'emergenza

La comunicazione è arrivata alle 9 di martedì mattina, al termine di una riunione tra il sindaco Marco Bucci e i vertici di Amt

Traporto pubblico locale gratis per tutti i cittadini sino a quando non finirà l'emergenza traffico legata alla chiusura del tratto di A26 tra l'allacciamento con l'A10 e Masone per controlli strutturali su due viadotti.

La comunicazione è arrivata alle 9 di martedì mattina, al termine della riunione urgente organizzata dal sindaco Marco Bucci con i vertici Amt: sino a che l'emergenza non sarà finita, l'intera rete urbana Amt - e dunque autobus, metropolitana, ascensori e funicolari, navebus - saranno gratuiti, con l'unica eccezione del volabus.

Le frequenze dei servizi, inoltre, sono sporatte a 5 minuti nell'ora di punta e a 7 nelle ore più tranquille per la metropolitana, mentre per quanto riguarda i bus saranno rafforzati gli assi che seguono lo stesso percorso della metropolitana, e dunque:

- Ponente, linea 1

- Valpolcevera, linee 7 e 8

- Valbisagno, linee 13 e 14

- Levante, linea 17

Gratuito anche il servizio Atp: il servizio di collegamento tra valle Stura e Genova da Masone sarà garantito utilizzando la strada statale 456 del Turchino, e verrà incrementato e reso gratuito. Verranno utilizzati mezzi più piccoli, lunghi 10.5 metri, al posto di quelli utilizzati per il percorso autostradale che misurano 12 metri, al fine di consentire una più agevole guida lungo i tornanti della statale del Turchino.

Il provvedimento, relativo a questa fase emergenziale, sarà mantenuto in vigore fino a quando non sarà fruibile nuovamente l’autostrada A26.  Quando si ritornerà alla normalità, Atp e Città Metropolitana annunciano che verrà anche messo in circolazione un nuovo bus da 13 metri per la Valle Stura.

Tutte le disposizioni sono in vigore dalle 8 del 26 novembre, e lo rimarranno sino a comunicazione del Comune. La decisione era stata anticipata nel corso del vertice in prefettura che si è tenuto lunedì sera, ed è stata presa in accordo con Enrico Musso, direttore del CIELI (Centro Italiano di Eccellenza sulla Logistica Trasporti e Infrastrutture, dell'Università di Genova), coordinatore delle attività relative alla mobilità urbana tra Università e Comune di Genova, che da stamattina è al lavoro con il sindaco Marco Bucci per gestire l'emergenza causata dalla chiusura delle autostrade A26 Voltri-Gravellona Toce e A6 Torino-Savona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il traffico, intanto, sta subendo conseguenze pesantissime soprattutto all'entrata e all'uscita dei caselli autostradali di Aeroporto e Sampierdarena e sulla statale 456 del Turchino, su cui viene convogliato la maggior parte del traffico e su cui stanno circolando anche i mezzi pesanti nonostante l'esplicito divieto della Regione. Autostrade per l'Italia ha comunicato che entro le 12 di martedì mattina riaprirà una corsia per senso di marcia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, 51 morti in un giorno. I casi positivi sono 2.329

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, l'intuizione al Villa Scassi: apparecchiature da sub per testare l'efficacia dei ventilatori

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

  • Coronavirus: oltre 2.400 casi in Liguria, aumentano i guariti

Torna su
GenovaToday è in caricamento