Bomba in mare davanti a Cogoleto, il 6 e 7 febbraio le operazioni per farla brillare

L'ordigno, risalente alla seconda guerra mondiale, è stato trovato accidentalmente da un sub

È un ordigno della seconda guerra mondiale, la bomba trovata a dicembre in mare, nelle acque davanti a Cogoleto dal sub Andrea Bada.

La bomba - sganciata probabilmente da un aereo durante il conflitto - è rimasta nascosta nella sabbia, a una profondità di circa 40 metri, per più di 70 anni, fino a quando è stata accidentalmente ritrovata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con un'ordinanza, la Guardia Costiera ha reso noto che le operazoni di brillamento dell'ordigno verranno effettuate nei giorni 6 e 7 febbraio. A partire dalle 9, e fino a termine esigenze, nella zona di mare centrata sul punto di coordinate lat. 44°21.450'N - long. 08°40.498'E ricompresa nel raggio di 1000 metri da questo, sono vietati il transito, la balneazione, la pesca, la sosta, l'ancoraggio e qualunque altra attività connessa, direttamente o di riflesso, con l'uso del mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Trovato morto sulle alture di Sestri Ponente, lutto per Giuseppe Terramagra

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

Torna su
GenovaToday è in caricamento