Boccadasse devastata dalla furia delle onde: «Tutto distrutto»

Lo sconforto e lo choc di residenti e titolari di esercizi commerciali nel vedere i danni provocati dalla mareggiata: il borgo come si conosceva non esiste più

Boccadasse non esiste più. O comunque, non la Boccadasse in cui genovesi e turisti amavano trascorrere le domeniche mattina d’autunno con giornale e focaccia o in cui sorseggiavano l’aperitivo nelle sere calde d’estate: il pittoresco borgo marinaro, gioiello del capoluogo ligure conosciuto in tutto il mondo, è stato distrutto dalla furia della mareggiata che nella notte tra lunedì e martedì ha investito la costa ligure.

I danni, in un borgo raccolto e a picco sul mare come Boccadasse, sono incalcolabili: il muretto è stato distrutto dalle onde, le barche dei pescatori sbattute sulla spiaggia e addirittura nelle crose, piano terra dei palazzi ed esercizi commerciali allagati, black-out continui (gli impianti semaforici di via Cavallotti e limitrofe non funzionano).

«Tutto distrutto», commenta laconico Mario Migone, titolare della cooperativa di pesca che qualche anno fa ha contribuito a rilanciare il borgo aprendo un nuovo ristorante nei locali della parrocchia. E la devastazione, martedì mattina, era sotto gli occhi di tutti, residenti e curiosi che sono accorsi a vedere cosa fosse accaduto alla “creuza de ma” cantata da De André. 

Il risveglio drammatico di Boccadasse: il borgo distrutto dalle onde. Video

Sulla spiaggia, a contare i danni e mettere in sicurezza le situazione ancora complicate (nella notte è stato necessario evacuare una persona dalla sua abitazione al primo piano tramite scala a ganci dal piano superiore), sono arrivati Aster, Municipale e Vigili del fuoco. Negli sguardi di residenti e operatori commerciali, lo sconforto e la consapevolezza che forse nulla sarà più come prima. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Operatori Socio Sanitari, ecco il bando per il "maxi concorso"

Torna su
GenovaToday è in caricamento