Bar della Berio, l'ex gestore vince il ricorso al Tar, bando da rifare?

La sentenza del tribunale ha di fatto annullato il contratto di concessione e la delibera di aggiudicazione, ora la palla passa al Comune, che avrà a disposizione 30 giorni per decidere come muoversi

La vicenda del cambio di gestione del Berio Cafè era arrivata in tribunale successivamente al ricorso presentato da Paolo Vanni e oggi, lunedì 21 maggio 2018, il Tar della Liguria ha dato ragione proprio all'ex gestore del bar della biblioteca, guidato dal gruppo Ristobest da fine settembre del 2017. I giudici hanno quindi rilevato alcune irregolarità nella gara di appalto attraverso la quale il Comune ha affidato il servizio di ristorazione della struttura. 

La sentenza del tribunale ha di fatto annullato il contratto di concessione e la delibera di aggiudicazione, ora la palla passa al Comune, che avrà a disposizione 30 giorni per decidere come muoversi. Potrebbe indire una nuova gara, oppure ricorrere al secondo grado di giudizio. L'ex gestore, Paolo Vanni, al momento non è ancora stato contattato dalla pubblica amministrazione, ma ha dato la sua disponibilità al dialogo: «Per il bene della Biblioteca Berio e per i dodici anni di lavoro e impegno profusi».

Prima di rivolgersi al Tar Vanni aveva anche presentato un esposto. I carabinieri della polizia giudiziaria della Procura, a gennaio 2018, avevano acquisito la documentazione relativa al cambio di gestione del locale dagli uffici preposti del Comune, facendo seguito all’inchiesta che era stata aperta dalla Procura, indagando sull'ipotesi di reato di turbativa d’asta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La curiosità: perché a Genova ci sono tante finestre dipinte sui palazzi?

  • La curiosità: perché a Genova i numeri civici sono di due colori diversi?

  • Le migliori sagre dell'autunno 2019 a Genova e provincia: dove e quando

  • Piante di marijuana alte due metri, quarantenne nei guai

  • Incidente in porto, tre operai feriti

  • Amt, l'orario invernale porta con sé alcune novità

Torna su
GenovaToday è in caricamento