Begato: alloggi già sgomberati, ancora occupati

Sono state denunciate cinque persone (tre italiani e due macedoni) per il reato di invasione di terreni ed edifici

Alcuni alloggi già liberati per il 'Begato Project' sono stati occupati abusivamente. A scoprirlo è stata la polizia locale del reparto Giudiziaria, con l'ausilio del colleghi del reparto Sicurezza Urbana, personale di Arte e della Direzione Politiche per la Casa del Comune che hanno verificato la situazione in 11 appartamenti nelle vie Cechov, Maritano e Brocchi. Di questi, cinque erano illegalmente occupati.

Sono state denunciate cinque persone (tre italiani e due macedoni) per il reato di invasione di terreni ed edifici. Alcuni appartamenti erano effettivamente vuoti mentre altri erano ancora occupati dagli assegnatari regolari, diventati nel frattempo morosi, che sono stati invitati a lasciare le case entro metà novembre e a rivolgersi al Comune per trovare una soluzione abitativa differente.

Le case illegalmente occupate, invece, sono state sgomberate e gli accessi sono stati chiusi in modo da evitare nuove invasioni e occupazioni.

Il 'Begato Project' vede impegnati 4 milioni e 600mila euro di fondi pubblici di Comune e Regione per rigenerare il quartiere Diamante con la creazione di spazi pubblici e prevede la demolizione degli edifici detti 'dighe'. Regione Liguria, Comune di Genova e Arte Genova hanno messo a disposizione laboratori di ascolto, possibilità di trasferimento, telecamere e vigilanza notturna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Due trattorie di Genova tra le migliori in Italia, secondo la classifica di "Repubblica Sapori"

  • Tragedia in via Piacenza: uccide la moglie e si getta dal balcone

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

Torna su
GenovaToday è in caricamento