Bavari, accoltella la ex incinta: «Volevo fare una strage»

Mentre il gip deve decidere sulla convalida dell'arresto di Salah Hamama, il marocchino di 41 anni che ha accoltellato la ex compagna incinta in via Livello a Bavari, le condizioni di quest'ultima sono in netto miglioramento e il piccolo è salvo

Genova - Mentre il gip deve decidere sulla convalida dell'arresto di Salah Hamama, il marocchino di 41 anni che ha accoltellato la ex compagna incinta in via Livello a Bavari, le condizioni di quest'ultima sono in netto miglioramento e il piccolo che porta in grembo è salvo.

L'autore dell'aggressione non si è mostrato affatto pentito per il gesto, anzi ha ribadito «non potevo sopportare che lei si fosse messa con un altro. Così sono venuto a Genova per fare una strage. Volevo uccidere lei, mio figlio e il suo nuovo compagno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Elicottero su via Balbi e Principe, Alberto Angela al lavoro per le sue "Meraviglie"

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

  • Pioggia e neve, prolungata l’allerta su tutta la regione

Torna su
GenovaToday è in caricamento