Bastonate per un posteggio, domiciliari al pensionato aggressore

Durante il processo per direttissima a suo carico il 63enne, accusato dell'aggressione ai danni di due donne nel quartiere del Cep, si è difeso affermando che il bastone non era suo

Il giudice del tribunale di Genova ha concesso gli arresti domiciliari al pensionato di 63 anni arrestato domenica sera con l'accusa di aver colpito due donne con un bastone in seguito a una lite per un parcheggio. Una delle due è minorenne. Queste ultime hanno riportato ferite giudicate guaribili in 15 e 20 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Teatro della vicenda il Cep di Prà, sulle alture di Genova. Oggi, martedì 6 marzo 2012, il processo per direttissima, poi rinviato al 16 marzo. Il pensionato si è difeso affermando che il bastone non era suo ma lo avevano portato le due donne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Marijuana per tutti i gusti, giovane in manette a Sestri

  • Coronavirus, l’infettivologo Bassetti: «Primo tempo sta per finire, prepariamoci al secondo»

  • Bimba rimane chiusa in auto. Genitori: «È nuova, non sappiamo aprirla»

  • Trovato senza vita Andrea Calabrese, era scomparso da una settimana

Torna su
GenovaToday è in caricamento