Tragico ritrovamento in via Balbi, ragazza morta da giorni

La vittima aveva con sé una borsa, ma non i documenti e non è ancora stata identificata. L'ipotesi più accreditata al momento è quella dell'overdose, ma per sciogliere ogni dubbio è stata disposta l'autopsia

Una ragazza dall'apparente età compresa fra i 20 e i 30 anni è stata trovata morta ieri, lunedì 29 maggio 2017, sulla scalinata della ex Biblioteca Universitaria, sopra via Balbi. Il corpo si trovava in un luogo semi nascosto alla vista, usato dai tossicodipendenti per assumere sostanze stupefacenti.

Vicino alla giovane, morta da alcuni giorni, sono state trovate alcune siringhe, particolare che spinge gli inquirenti a pensare a una morte per overdose. Ma l'ultima parola spetta all'autopsia, disposta dal magistrato di turno. La vittima aveva con sé una borsa, ma non i documenti. È stata identificata grazie a un'impronta digitale.

Si tratterebbe di una giovane di origini sudamericane. Il corpo è stato trasferito presso l'istituto di medicina legale dell'ospedale San Martino. Sul posto, oltre alla polizia mortuaria, sono intervenute alcune volanti, insieme ai colleghi della scientifica e un'ambulanza del 118.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Liti di condominio, 50mila cause in Liguria: al bando odori e rumori molesti

  • Cronaca

    Deruba una ragazza a De Ferrari, fermato a Pegli: a tradirlo la giacca

  • Cronaca

    Muore dopo due interventi chirurgici, si indaga per omicidio colposo

  • Cronaca

    Terremoto: scossa 3.2 in Francia, avvertita anche in Liguria

I più letti della settimana

  • Massacrati dal branco per questioni di viabilità, giovani fidanzati in ospedale

  • Cocaina, 'trip' e contanti: arrestata commessa

  • Malore mentre fa jogging, 54enne muore sulla spiaggia

  • Furto da 50mila euro da Leroy Merlin, arrestato al Cep

  • San Valentino: i luoghi più romantici di Genova

  • Sampierdarena: cadavere in casa, morto da giorni

Torna su
GenovaToday è in caricamento