Galeotta fu la sigaretta, ladro arrestato

Dopo aver rubato in un negozio in via Balbi, il ladro ha chiesto da fumare a due agenti fuori servizio. Il commerciante, riconoscendo i poliziotti, ha urlato loro di fermare il ladro

Ieri pomeriggio intorno alle 16.30, dopo aver rubato un cavo di alimentazione per cellulari all'interno di un esercizio commerciale di via Balbi, è scappato in direzione della stazione Principe. Durante la sua fuga il 36enne si è fermato vicino al commissariato Prè per chiedere a due giovani una sigaretta.

Nel frattempo il proprietario del negozio, che lo aveva seguito, ha immediatamente riconosciuto i due giovani come due agenti del commissariato Prè e ha urlato loro 'fermate il ladro'. Gli operatori, che in quel momento erano liberi dal servizio, hanno subito intuito cosa stesse succedendo e hanno bloccato il fuggitivo, trovandolo in possesso dell'oggetto poco prima rubato.

Il 36enne ha poi cercato di guadagnarsi nuovamente la fuga colpendo con calci e pugni i due agenti. L'uomo, con precedenti per furto, lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale è stato arrestato per rapina e processato per direttissima.

Potrebbe interessarti

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

I più letti della settimana

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Bastonate al cane, smettono per le urla dei residenti

  • Pomeriggio a base di ketamina per due ventenni

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

Torna su
GenovaToday è in caricamento