Complice di un borseggiatore, riconosciuto in un bar e denunciato

La vicenda risale ai primi di luglio quando una turista venne derubata di un'apparecchiatura medica in via Balbi. Dopo aver denunciato l'autore del colpo, la Polizia ha rintracciato anche il complice

Lo scorso 3 luglio in via Balbi una donna era stata derubata di una borsa, contenente un'apparecchiatura medica, da un uomo, mentre il complice la distraeva con richieste di informazioni. I poliziotti del commissariato Prè erano riusciti dopo poche ore dal borseggio a recuperare e restituire il macchinario sottratto, nascosto nella nicchia di un muro in vico Macellari e, due giorni dopo, avevano individuato e denunciato l'autore materiale del furto, un 25enne algerino.

Le indagini per identificare il complice sono proseguite da allora e ieri pomeriggio gli agenti, transitando in via di Prè, hanno riconosciuto in un bar il 25enne già denunciato, in compagnia di un secondo soggetto corrispondente alla descrizione, fornita dalla vittima, dell'uomo che l'aveva distratta.

Quest'ultimo, un cittadino algerino di 40 anni, con numerosi precedenti di polizia per l'inosservanza della normativa sull'immigrazione, furto con destrezza e detenzione di stupefacenti, è stato accompagnato in commissariato e denunciato per il reato di furto aggravato in concorso e per la violazione della normativa sull'immigrazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori sagre dell'autunno 2019 a Genova e provincia: dove e quando

  • I cognomi più diffusi a Genova e il loro significato

  • Tragedia a Rapallo, 32enne trovato morto per strada

  • Armato di pistola fa irruzione in pizzeria e minaccia la titolare: paura a Bolzaneto

  • Amt, l'orario invernale porta con sé alcune novità

  • Sorpassa una volante dei carabinieri e li insulta

Torna su
GenovaToday è in caricamento