Autostrade: «Spea sostituita da associazione temporanea d'imprese»

L'Ati è composto da Proger Spa, Bureau Veritas Nexta Srl, Tecno Piemonte spa, Tecno Lab Srl. Entro metà dicembre sostituirà progressivamente Spea

Lunedì 2 dicembre 2019 il neo amministratore delegato di Aspi Roberto Tomasi era in Liguria per un sopralluogo su alcuni viadotti. Anche se il programma della giornata è stato snellito per favorire il rientro a Roma di Tomasi per alcuni impegni urgenti, sono comunque emerse indicazioni utili sugli intenti della società.

«Entro la metà di dicembre un raggruppamento temporaneo d'impresa, di cui fanno parte alcune aziende di livello internazionale, sostituirà progressivamente Spea nelle attività di sorveglianza per Aspi», ha spiegato Roberto Tomasi.

Sempre ieri, maggiori particolari sono stati resi noti dal sito di Autostrade. «A seguito di una procedura di evidenza pubblica - si legge in una nota - Autostrade per l'Italia ha affidato all'Ati (raggruppamento temporaneo di imprese) composto da Proger Spa, Bureau Veritas Nexta Srl, Tecno Piemonte spa, Tecno Lab Srl le attività di sorveglianza delle opere d'arte della rete autostradale in gestione».

«L'Ati - prosegue la nota -, costituito da alcune delle più importanti società di ingegneria attive nel settore dei monitoraggi e della certificazione di infrastrutture e materiali, subentrerà progressivamente a Spea già dai prossimi giorni e svolgerà il proprio incarico fino all'aggiudicazione della gara europea già bandita da Aspi per tale tipologia di attività e la cui conclusione è prevista entro la fine del prossimo anno».

«Il nuovo raggruppamento - spiega Autostrade - opererà in piena sinergia con la nuova piattaforma digitale per il monitoraggio in tempo reale di ponti e viadotti che Aspi sta sviluppando insieme a Ibm e la cui sperimentazione inizierà a fine 2019 partendo dal viadotto Bisagno, con l'obiettivo di coprire tutte 1.943 opere d'arte della rete entro fine 2020».

«Infine - conclude la nota -, entro la fine dell'anno, sarà completata l'asseverazione di tutte le 1.943 opere d'arte della rete di Autostrade effettuata dalle società Proger e Speri».

Nel frattempo dal palazzo della Regione si attendono risposte in merito alla richiesta di gratuità di tutta la rete ligure.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

Torna su
GenovaToday è in caricamento