Uomo in manette per estorsione: fidanzata costretta a chiedere prestiti per dargli soldi

È successo tra Pegli e Sestri Ponente dove una donna, dopo mesi di minacce e litigi, si è rivolta alla polizia

Avevano iniziato a frequentarsi a giugno e, se dapprima lei gli pagava volentieri le piccole spese, con il passare dei mesi il suo ragazzo ha iniziato a fare richieste sempre più frequenti, inventando scuse di qualsiasi genere, e arrivando addirittura a minacciarla, finendo in un vortice di violenza psicologica e disperazione. È con un arresto per estorsione che il fidanzamento tra due genovesi è arrivato al capolinea.

A finire in manette il fidanzato di 24 anni, che, approfittando della fragilità della sua compagna, nel corso della loro relazione l'ha costretta a soddisfare ogni sua richeista, ricorrendo non di rado a manipolazioni psicologiche, minacce, e dicendo che - piuttosto di non ricevere più soldi - l'avrebbe fatta finita, addossando a lei tutta la responsabilità. Dapprima la donna ha subito in silenzio, vendendo anche oggetti personali e chiedendo finanziamenti alle banche dal momento che le richieste di denaro erano sempre più pressanti e insostenibili. Poi, prima dell'ennesima consegna di denaro, si è rivolta al commissariato di Sestri Ponente.

Dopo aver ascoltato il suo racconto, gli agenti della squadra investigativa hanno deciso di accompagnare la donna all'incontro con il compagno, in via Ponchielli, senza farsi vedere. Avvenuta la consegna di denaro, i poliziotti si sono identificati e hanno arrestato il 24enne che si trova adesso nel carcere di Marassi. 

Potrebbe interessarti