Operaio morto all'Ansaldo, pm sul luogo della tragedia

Il procuratore aggiunto Francesco Pinto e il sostituto Daniela Pischetola hanno perlustrato la zona dove è avvenuto l'incidente, che è costato la vita all'operaio di 42 anni

Nel pomeriggio di lunedì 4 febbraio 2019 i pm della procura di Genova hanno svolto un sopralluogo sul piazzale di Ansaldo Energia, dove lo scorso 21 gennaio è morto Eros Cinti, l'operaio 42enne dipendente della ditta Geko rimasto schiacciato dal carico di una gru.

Il procuratore aggiunto Francesco Pinto e il sostituto Daniela Pischetola hanno perlustrato la zona dove è avvenuto l'incidente per verificare se le operazioni siano avvenute in modo corretto, tenuto conto degli spazi ridotti dopo il crollo del ponte Morandi.

Il pezzo di acciaio caduto era diverso da quelli già movimentati, si sarebbe sbilanciato per poi precipitare al suolo, senza lasciare scampo all'operaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Staglieno, rimosso maxi nido di calabroni dal giardino di una giovane coppia

  • Scontro tra corriera e auto sull'Aurelia, due feriti e strada chiusa

  • Allerta arancione in arrivo: nuova ondata di maltempo, le previsioni

  • Boato nella notte, paura a Campomorone

Torna su
GenovaToday è in caricamento